Vai ai contenuti
EVITARE INFORTUNI DURANTE LA PRATICA SPORTIVA
F-Medical Group la Salute a Frosinone
Pubblicato da Redazione F-Medical in Medicina dello Sport · 2 Ottobre 2020
______________________

Ti piace fare sport? Molti di noi iniziano a fare esercizio in questo periodo dell'anno, tanti dopo essersi preoccupati dell'eccesso fatto di cibo e di alcool fatto durante l’estate, tanti perché devono ricominciare la stagione sportiva.  La cosa più importante quando si cerca di migliorare le capacità sportive o perdere peso è continuare a fare esercizio, quindi la costanza. Uno degli impedimenti principali che non ci obbliga a bloccare i nostri allenamenti è sicuramente l'infortunio. L'infortunio è sempre dietro l'angolo; è di vitale importanza seguire diligentemente tutte le fasi che l'attività fisica presuppone al fine di evitare infortuni di ogni tipo.  Di seguito sono presentate alcune delle iniziative globali e le più recenti conoscenze e metodiche per prevenire gli infortuni durante l'attività sportiva.

Gli infortuni subiti durante lo sport sono definiti " infortuni sportivi " e possono essere suddivisi in  base alla tipologia traumatica subita. Distingueremo:
  • traumi acuti generati da uno stress improvviso o da un trauma diretto, come ad esempio una distorsione di caviglia,
  • traumi cronici generati invece da piccoli stress ripetuti sulla stessa parte del corpo, come ad esempio il dolore al gomito.
È fondamentale prevenire entrambe le tipologie di infortuni sportivi in quanto ambedue impediscono allo sportivo di continuare l'attività e di tenersi al passo con l'esercizio.
Negli ultimi anni, la prevenzione degli infortuni sportivi ha attirato l'attenzione a livello globale.  Incontri internazionali regolari sono ospitati dal Comitato Olimpico Internazionale (CIO) sul tema della prevenzione degli infortuni.
L'importanza della prevenzione degli infortuni è ampiamente nota e sono stati suggeriti metodi preventivi basati su numerose prove scientifiche.  Ma in che modo dovremmo prevenire gli infortuni sportivi?
Passare dal "riscaldamento" alla "preparazione": la riabilitazione come metodo di prevenzione degli infortuni
Negli ultimi anni, la preparazione del corpo prima dell'esercizio è stata considerata prioritaria e ampiamente praticata come metodo di condizionamento per la prevenzione degli infortuni sportivi. La cosa importante qui è che durante il riscaldamento pre-esercizio è importante "preparare" e non solo "riscaldare" il corpo. È stato riportato che l'uso continuo di esercizi che promuovono l'uso funzionale del corpo, invece del riscaldamento generale come il jogging, può prevenire quasi il 50% dei traumi acuti gravi e delle lesioni croniche nei giovani atleti e nelle atlete. Questa forma di esercizio è indicata come prehabilitation. Con il termine prehabilitation si intende l'allenamento proattivo ovvero un tipo di allenamento individuale e specifico che veicola il lavoro a tutte quelle componenti muscolari e strutturali dell'atleta,  in una situazione di deficit generale. L'allenamento proattivo è sostanzialmente costituito da esecuzioni di esercizi mirati e protettivi che siano in grado di ostacolare  stress muscolari di tipo traumatico e cumulativo al fine di ridurre al minimo la possibilità di essere soggetti ad infortunio.


La prehabilitazion per la prevenzione degli infortuni sportivi deve lavorare essenzialmente su sei punti specifici:
  1. Coordinamento di tutto il corpo
  2. Mobilità
  3. Funzione muscolare
  4. Equilibrio
  5. Movimento ottimizzato
  6. Pliometria

Quando si pensa a quale tipo di prehabilitation eseguire, la prima cosa che dobbiamo considerare è come e perché si verificano le lesioni. Prendiamo in considerazione una distorsione alla caviglia. Molte distorsioni della caviglia sono causate dalla torsione della caviglia verso l'interno al momento dell'atterraggio o della svolta. In altre parole, se la caviglia è dritta durante l'esecuzione dell' esercizio non si verificheranno distorsioni. Allora perché avvengono spesso e volentieri le distorsioni di caviglia?  Una varietà di cause diventa evidente quando analizziamo il "perché". Le possibili ragioni potrebbero includere un mal funzionamento dei muscoli che muovono la caviglia verso l'esterno (muscoli peroneali) o forse una scarsa capacità di equilibrio. Una distorsione di caviglia può essere dipesa da un uso scorretto dei muscoli dei glutei (gluteo medio, ecc.) o dei muscoli dello stomaco (gruppo muscolare del tronco), anche se si trovano lontano dalla regione anatomica della caviglia.  È fondamentale fare un'accurata valutazione del singolo atleta al fine di avere un quadro completo concretizzato da test muscolari, articolari, di coordinazione, di forza di equilibrio etc... A questo punto si andrà a lavorare su tutti quei deficit legati all' atleta traducendo il tutto in una preparazione sport specifica individuale che vada ad equilibrare gli elementi deficitari che potrebbero generare infortunio durante l'attività sportiva.  Questo è il modo migliore per prevenire gli infortuni sportivi.
In altre parole, la chiave per la prehabilitazion è svolgere esercizi che ottengano miglioramenti effettivi sulla qualità del movimento e sull'equilibrio fra le diverse strutture del corpo. Ovviamente ci sono alcune piccole differenze tra gli esercizi che le persone devono eseguire per prevenire gli infortuni, a seconda delle caratteristiche dell'individuo in questione.  A questo punto è abbastanza ovvio capire che  il "riscaldamento" non è sufficiente da solo, ma è necessario un programma spost specifico individuale studiato dopo aver sottoposto l'atleta ad una serie di test professionali.

Come descritto nel paragrafo precedente, prevenire gli infortuni sportivi non è difficile se si hanno le conoscenze e se si utilizzano i metodi corretti di lavoro. Tuttavia, se si considera il fatto che oltre il 90% degli atleti (giocatori di pallavolo) ha subito distorsioni alla caviglia, è chiaro che non sempre viene eseguita una preparazione adeguata. Per migliorare questa situazione, la prima cosa che dobbiamo fare è garantire che i giocatori e gli allenatori sportivi acquisiscano le conoscenze e i metodi corretti.


È anche importante che gli individui e gli esperti lavorino insieme per elaborare esercizi adatti all'individuo. Il "come" delle distorsioni della caviglia sopra descritte è lo stesso per tutti, indipendentemente dall'età o dal sesso. Dimenticare questo fatto e semplicemente seguire le ultime "teorie" o "metodi" senza comprendere la vera situazione non produrrà necessariamente risultati.  E' importante affidarsi e collaborare con esperti per giungere a risultati reali.


___________________


PRENOTA ADESSO UNA VISITA
CHIAMA LO
OPPURE LO

OPPURE INVIACI UN EMAIL
info@f-medical.it

F-Medical Group
Via Armando Fabi 41 EX CENTRO GLOBO
CAP: 03100 - Frosinone




Privacy Policy
C.S. F-MEDICAL GROUP S.c. a r.l. - Via Armando Fabi, 41 - 03100 Frosinone (FR) - Tel. 0775.174.1655  - Email:  info@f-medical.it  - pec:  fmedical@pec.it
C.F./P. IVA 03000950604 - Iscrizione CCIAA FR - REA FR-193127 - Aut. Reg. n. G00839 - Dir. San. Dott. Giovanni Cirillo  iscritto O.d.M. FR n. 995
PRENOTA ADESSO UNA VISITA
CHIAMA 0775487906 - 07751741655


OPPURE INVIACI UNA EMAIL
Email: info@f-medical.it


F-Medical Group
Via Armando Fabi 41
EX CENTRO GLOBO
CAP: 03100 - Frosinone
P.IVA: 03000950604


Dir. San.
Dott. Giovanni Cirillo
iscritto O.d.M. FR n. 995
Lunedì - Venerdì
8:00 - 20:00
Sabato
8:00 - 13:00
Torna ai contenuti